Commenta per primo
La Salernitana asfalta a domicilio il Viareggio nell’anticipo della 25esima giornata del girone B di Prima Divisione: 0-5 per gli ospiti il punteggio finale. La formazione campana mette in ghiaccio il match già nella prima frazione di gara, per mezzo delle reti messe a segno da Mounard - zampata in estirada su cross di Foggia già al 2' di gioco -, Mendicino, che al 38' è glaciale nello sfruttare un colossale lapsus di Conson per infilzare Gazzoli, e Foggia, dal dischetto, dopo che Celiento era franato in area su Pasqualini. Nella ripresa i granata amministrano il corposo vantaggio per poi ripartire con contropiede mortiferi, mentre le zebre versiliesi si dimostrano del tutto incapaci di impostare una qualsivoglia reazione. Così prima Gustavo, al 70', poi di nuovo lo scatenato Mendicino (80'), oggi davvero un fattore capace di portare l'inerzia del match dalla parte degli ospiti, fissano un risultato che restituisce e che ispessisce certezze granitiche da un lato e dall'altro: seconda vittoria di fila per la formazione di Angelo Gregucci, che resta saldamente ancorata all'ottavo posto; notte fonda per il Viareggio, giunto ormai, nel modo più inappropriato, alla quarta sconfitta consecutiva.

VIAREGGI​O
 
L’allenatore del Viareggio, Cristiano Lucarelli: 'Dobbiamo tutti quanti farci un esame di coscienza e mi ci metto io per primo. Oggi non ha funzionato nulla di quello che avevamo preparato. È mancato tutto: concentrazione, voglia e forza fisica. Così proprio non possiamo andare avanti. La città e i nostri tifosi meritano molto di più di questo triste spettacolo. Dimissioni? Io vado per la mia strada'.
SALERNITANA

L'allenatore della Salernitana, Angelo Gregucci: 'Oggi non posso che parlar bene dei miei ragazzi. Siamo stati perfetti in ogni situazione e abbiamo stravinto su un campo difficile come quello del Viareggio. A dispetto del risultato roboante loro sono una squadra organizzata, incappata in una giornata no. Noi però non dobbiamo cullarci a lungo sulla scia di questo risultato: festeggiamo quanto basta, ma sappiamo di essere ancora distanti dai nostri reali obiettivi e che per coglierli serve continuare su questa strada'.