Al 'Comunale' di Chiavari l'Entella conquista i tre punti contro un Carpi mai in partita: Cesar al 30' e Troiano al 72' firmano il primo successo della storia dei liguri in Serie B. Gli uomini di Prina fanno subito sul serio e nel giro di un quarto d'ora collezionano due occasioni con Sansovini, entrambe disinnescate da Gabriel. La superiorità dei liguri si traduce in gol al 30': su punizione dalla trequarti Costa Ferreira pesca Cesar che di nuca trova la spizzata vincente alla destra di Gabriel. Il Carpi si fa vivo solo al 38' con Concas che da due passi consegna di testa a Paroni. Nella ripresa timida reazione degli emiliani: Concas replica l'incornata senza centrare la porta. I cambi di Prina portano nuova linfa all'Entella che al 72' trova la rete del 2-0, ancora su punizione dalla destra: Di Tacchio vede il taglio di Troiano che batte Gabriel con una magia di tacco. Mariani di Aprilia fischia la fine: la Gradinata Sud può esultare, il Carpi interrompe qui la sua striscia positiva.

VIRTUS ENTELLA

L'allenatore della Virtus Entella, Luca Prina: 'Penso che la Serie B sia un campionato da capire, e noi oggi lo abbiamo capito. La nostra ripresa è stata fondamentale nell'interpretarla come la categoria impone, senza farci recuperare dal vantaggio. Abbiamo rintuzzato la reazione del Carpi, senza rischiare niente. La mia fotografia della partita è eccellente, specie nei momenti chiave in cui i ragazzi hanno interpretato con intelligenza le varie fasi. La differenza la fa chi ha il fuoco che arde dentro di sé, le caratteristiche tecniche vengono dopo. L'approccio viene prima di tutto, non ci si può mai permettere di fare una corsa in meno dell'avversario. Non eravamo sprovveduti prima, non siamo fenomeni ora: cerchiamo di mantenere l'equilibrio che caratterizza questa società'.

Il capitano della Virtus Entella, Gennaro Volpe: 'Si lavora tutta la settimana per ottenere dei risultati: finalmente abbiamo portato a casa dei punti. Credo che la vittoria sia meritata. Ora siamo tranquilli, ma per modo di dire: questo risultato ci farà stare bene per qualche giorno, ma tra poco torneremo concentrati per la sfida col Pescara. Il 4-4-2? E' un modulo che garantisce un certo equilibrio. Sono d'accordo però col mister quando dice che l'aspetto fondamentale è l'approccio alla partita. Senza la cattiveria giusta non si va da nessuna parte'. 
Il centrocampista della Virtus Entella, Stefano Botta: 'Io migliore in campo? Mi sento bene fisicamente e con questo assetto tattico riusciamo ad essere più equilibrati. Si vede che la squadra sta bene: le partite poi si possono anche perdere, ma l'importante è giocarsele. Dobbiamo lavorare come abbiamo fatto nelle ultime due settimane, con questa concentrazione: alla fine i risultati arrivano. Possiamo ancora migliorare, soprattutto dal punto di vista della gestione della partita. Con questa vittoria abbiamo dato un segnale importante'.

CARPI

L'allenatore del Carpi, Fabrizio Castori: 'Quello visto oggi non era il vero Carpi. Abbiamo giocato sotto le nostre possibilità, questa è la sintesi della partita. Non sono funzionati i nostri meccanismi e abbiamo incassato due gol fortuiti su palle inattive. Dopo un bell'avvio in campionato, una partita negativa ci poteva stare. Ne prendiamo atto: in settimana analizzeremo il match e gli episodi chiave. Era facile prevedere di trovare un avversario agguerrito, non mi aspettavo però di disputare una partita così sottotono. Campo sintetico? Meglio non parlarne'.