Commenta per primo
La Virtus Lanciano pareggia 1-1 al "Biondi" contro la Ternana. Per i rossoneri è il 19° pareggio stagionale: continua l'astinenza di vittorie casalinghe della squadra rossonera. I rossoneri partono forte, e dopo pochi istanti vanno vicino al vantaggio con Piccolo di testa. La Ternana, però, al primo affondo va in vantaggio: angolo di Viola per Valjent, che tutto solo in area di rigore la tocca di schiena e batte Nicolas per lo 0-1. La squadra di D'Aversa fatica a reagire a causa di una manovra lenta e che stenta a trovare spazi. Si divora il pareggio prima con un colpo di testa di Conti, poi con un tiro da due passi di Paghera sul quale Brignoli è super. Allo scadere del primo tempo arriva il pareggio: sul cross di Mammarella, Palumbo salta con il braccio largo e tocca la sfera. Pasqua fischia il penalty prontamente trasformato da Piccolo, che firma l'1-1 con il quale si va al riposo. Nel secondo tempo la gara non regala emozioni particolari, tutte e due le squadre provano a creare pericoli ma non ci riescono. Il finale è 1-1: con questo pareggio il Lanciano sale a quota 49 ed è praticamente salvo. La Ternana rimane poco fuori la zona play-out e dovrà conquistarsi nelle prossime tre gare la permanenza in serie B.

VIRTUS LANCIANO

L'allenatore della Virtus Lanciano, Roberto D'Aversa: "Per come si era messa la partita, oggi siamo stati bravi a riprenderla, sciupando molto per andare in vantaggio. Nel secondo tempo siamo scesi molto fisicamente, è successo a entrambe le squadre. Ovviamente c'è rammarico per non aver chiuso i conti oggi, nonostante abbiamo dato il massimo".
TERNANA

L'allenatore della Ternana, Attilio Tesser: "Siamo andati in vantaggio, per 20 minuti poi abbiamo gestito bene. Prendere quel goal allo scadere del tempo ci ha fatto arrabbiare, potevamo evitare di subire la rete in questo modo. Purtroppo facciamo fatica a segnare, siamo il peggiore attacco della serie B. Penso che a 49-50 punti sia la quota salvezza, se vinciamo la settimana prossima possiamo mettere un'ipoteca sulla salvezza, anche se nella fase finale del campionato bisogna far sempre molta attenzione".