4
Intervistato da Sky Sport, Kingsley Coman parla del suo rapporto con Carlo Ancelotti e Pep Guardiola, rispettivamente suo attuale allenatore e suo ex allenatore al Bayern Monaco: "Sono convinto di avere le qualità per giocare da titolare. Posso aiutare la squadra dal primo minuto, sono visibilmente migliorato. So che il club conta su di me in futuro. Sono ancora giovane e Ribery e Robben sono appunto più vecchi. Ho parlato con la dirigenza e sono rimasto a Monaco proprio perché qui mi verrà data una chance. Non avevo nessun rapporto particolare con Guardiola. Non abbiamo effettivamente mai parlato spesso. Non ci confrontavamo quotidianamente. Ho lo stesso rapporto con Ancelotti. Anche con Ancelotti non parlo tanto".