184
Mimmo Lucano 13 anni e spicci. E che avrà fatto?!
Domenico (Mimmo) Lucano ex sindaco di Riace è stato condannato ad una pena di 13 anni e due mesi, quasi il doppio di quanto aveva chiesto al Tribunale la pubblica accusa (sette anni e 11 mesi). Condannato per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, associazione a delinquere, abuso d'ufficio, truffa, concussione, peculato, turbativa d'asta, falsità ideologica. In somma e in sintesi condannato per aver usato soldi pubblici per far entrare, abitare e lavorare migranti irregolari nel suo Comune quando era sindaco. Tra l'altro gli chiedono indietro per via di sentenza mezzo milione di euro. Tutto a norma e secondo Codice, non ne dubitiamo. Ma ricordando cronache di ogni tipo e relative condanne e susseguenti pene per colpevoli di vari reati si può dire alla grossa che...
Avesse ammazzato uno guidando come un  matto e pure strafatto, di condanna avrebbe beccato due-tre anni.
Avesse ucciso una moglie o una fidanzata o una compagna volendola punire per essere stato da lei mollato, di condanna avrebbe beccato cinque-sei anni.
Avesse ucciso durante una rissa, di condanna avrebbe beccato quattro anni?
Avesse fatto fuori qualche umano per private ragioni, anche di interesse, di condanna avrebbe beccato una decina d'anni.
Avesse ucciso durante una rapina...ecco forse ci siamo, la condanna sarebbe stata sui tredici anni o giù di lì.
Ultimo ma non ultimo, condannata anche la moglie di Mimmo Lucano a quattro e 10 mesi, anche qui chi ha emesso sentenza non ha avuto braccino corto. Tredici e quattro anni, che avranno mai fatto, che hanno fatto i due? Si sono dimenticati che la legislazione italiana punisce spesso molto più severamente i reati contro il patrimonio che quelli contro la persona e sono stati molto disattenti: mettere le mani irregolarmente sui soldi pubblici per favorire migranti non è che sia rubarli con attenuante. Resta un rubarli, però con aggravante.

Portogallo batte Bulgaria 84 a 24. E oggi riapre tutto.
Portogallo 84, Bulgaria 24, questo il punteggio della partita. Quale partita? Quella dei vaccinati. Portogallo ha l'84% della popolazione vaccinato e quindi oggi 1 ottobre riapre tutte le attività. Bulgaria ha il 24 per cento della popolazione vaccinato, le terapie d'emergenza piene e va a nuove chiusure di luoghi e attività.  Come mai? Indovina un po'...
Casa c'è, ma non risulta e non paga: 1,2 milioni di volte.
In Italia ci sono circa un milione e duecentomila case che appunto ci sono, eccome se ci sono. Sono visibili, abitate. Però i loro proprietari hanno finora trovato il modo di non farle risultare ai fini fiscali, quindi le case cosiddette fantasma non pagano. Fuggono dalle troppe tasse italiane sulla casa? Se gli italiani avessero un'idea di quanto sulla casa pagano francesi, americani, nord europei...scoprirebbero il per noi stupefacente ma non per questo meno reale dato per cui la proprietà immobiliare in Italia subisce una tassazione tra le più basse tra i paesi europei e nordamericani.

In classe 877mila italiani non italiani.
Nelle scuole italiane, seduti tra i banchi ogni giorno ci sono 877mila bambini e ragazzi che non hanno la nazionalità italiana. Di questi il 65,4 per cento è nato in Italia. Sono il 10,3 per cento della popolazione scolastica complessiva, uno su dieci degli studenti di ogni ordine e grado. Per quanto si potrà far finta che siano...italiani a parte?