Il simbolo c'è, con quella A che richiama molto la A della Stark Tower diventata poi Avengers Tower. Gli eroi, in campo, ci sono, pronti a combatterlo: da Ronaldo a Icardi (se resta), da Piatek a Dzeko (se resta pure lui), dall'Atalanta del Gasp al Napoli di Ancelotti. Manca il "cattivo", che sta per tornare. Che sia Juve o Inter, col suo guanto, dove sono incastonati 3 scudetti, compreso uno da record, Antonio Conte sta per tornare.
 

INELUTTABILE - "Io sono ineluttabile". La frase che caratterizza Thanos, cattivissimo dell'Universo Marvel, nell'ultimo film degli Avengers, Endgame. In lingue originale, il Titano pazzo pronuncia "I'm inevitable", tradotto in italiano con quell'ineluttabile che tanto in crisi ha mandato gli italiani. Dopo l'uscita della pellicola nei nostri cinema, infatti, il termine più ricercato su Google è stato proprio 'ineluttabile'. Per chi non lo sapesse, significa: "contro cui non si può lottare"" imposto da una fatale necessità", "inesorabile", "inevitabile". E Conte è così: inevitabile. 

PRONTO IL RITORNO - L'Inter lo vuole, ci parla e gli garantisce quello che chiede: triennale da 9 milioni di euro e mercato da protagonista. Conte è pronto a dire sì,nonostante il suo desiderio primario, neanche tanto nascosto, fosse quello di tornare alla Juventus. Lì la sua storia è nata, lì è proseguita, lì l'avrebbe voluta portare al culmine. Che sia comunque nerazzurro, bianconero o altro, ci siamo: Conte è pronto a tornare. Per vincere, ovviamente. Nessuno schiocco di dita, solo urla e tanto lavoro. Perché l'ex Chelsea è "Inevitable". Chi riuscirà a fermarlo?

@AngeTaglieri88