37
Tre scudetti e un cattivo pensiero: Monaco il dubbio di Conte. L'allenatore della Juventus gela società e tifosi: "Il mio futuro? E' irrilevante, non è il momento di parlarne". Secondo il quotidiano Libero, il rinnovo tarda, il Monaco è pronto a fare follie e i conti del club bianconero non permettono di sognare in grande. 

2015 - C'è un tira e molla infinito per la questione del prolungamento del suo contratto, in scadenza nel giugno del 2015. Da mesi in società non aspettano altro che mettergli una penna in mano per fargli firmare un rinnovo più ricco rispetto all'attuale stipendio da 3 milioni di euro netti all'anno, ma lui fa orecchie da mercante e chiude la porta con eleganza: "Ne parliamo un'altra volta". 

MERCATO - Conte chiede garanzie sul mercato: riconfermare il gruppo non basta perché la squadra di oggi non se la può giocare alla pari con le corazzate europee, occorrono elementi in grado di fare la differenza anche in Champions League e che permettano di poter giocare col 4-3-3. 

DOPO RANIERI - I pretendenti per il tecnico della Juve non mancano: l'Arsenal per ora è solo una suggestione, ben più concreto l'interesse del Monaco, che a fine stagione metterà alla porta mister Claudio Ranieri. Il magnate russo Dmitry Rybolovlev è pronto a rimettere mani al portafogli dopo aver speso più di 170 milioni nello scorso mercato estivo.