6
"Ho appena firmato un nuovo decreto, in base al quale dal 12 giugno potranno riprendere gli eventi sportivi”: con queste parole il Premier Giuseppe Conte ha annunciato di aver firmato il nuovo Dpcm che, come previsto, ha formalmente autorizzato lo svolgimento delle semifinali di Coppa Italia dal 12 giugno. Tutto pronto dunque per Juve-Milan (venerdì) e Napoli-Inter (sabato).


RIPARTENZA CON LA COPPA ITALIA - Questo il testo del Dpcm che autorizza l’organizzazione delle semifinali di Coppa Italia: “A decorrere dal 12 giugno 2020 gli eventi e le competizioni sportive - riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (Coni), dal Comitato Italiano Paralimpico (Cip) e dalle rispettive federazioni, ovvero organizzati da organismi sportivi internazionali - sono consentiti a porte chiuse ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico”. Il calcio italiano ripartirà, come previsto, con Juve-Milan il 12 giugno e Napoli-Inter il 13.


CALCETTO E SPORT DI CONTATTO - E’ invece rinviata, rispetto a quanto previsto dalla bozza del dpcm, la ripresa del calcetto e in generale degli sport amatoriali di contatto. Dal 25 giugno possono riprendere gli sport di contatto amatoriali - ha detto Conte - se le regioni ma anche il ministro dello Sport e della Salute accertino che ricorre la compatibilità dello svolgimento con la situazione epidemiologica”. Il ministro dello Sport Spadafora aveva proposto una riapertura anticipata, valida dal prossimo lunedì 15 giugno, ma ha prevalso la linea della prudenza. Lo stesso Spadafora, al termine del Consiglio dei ministri, ha ammesso: “Avevo proposto una norma molto prudente che, pur differenziando per Regioni, avrebbe consentito la ripresa degli sport di contatto dalla prossima settimana. Prendo atto che il Consiglio dei ministri ha ritenuto che sia ancora troppo presto”. Ok dunque a calcetto e sport di contatto amatoriali, ma solo dal 25 giugno.

CINEMA, TEATRI E CENTRI BENESSERE - Conte ha poi confermato la riapertura di cinema e teatri: “Le attività di sale giochi e scommesse riprendono se hanno il via libera preventivo delle regioni. Riaprono i centri estivi anche per bambini fino ai 3 anni. Riaprono cinema, teatri e concerti, al chiuso e all'aperto. I centri termali e di benessere dovranno avere l'ok delle regioni. Le attività di centri termali e culturali sono consentiti a condizione che regioni e province autonome abbiano accertate le compatibilità con l'andamento della curva epidemiologica”.

SULL’APP IMMUNI - Conte ha poi anche descritto l’avvio dell’app Immuni: “Da lunedì potrà essere scaricata l’app Immuni in tutto il territorio nazionale e sarà operativa. La potete scaricare con sicurezza, serenità e tranquillità, perché tutela la privacy, ha una disciplina molto rigorosa, non invade gli spazi privati”.