156
Antonio Conte non ci sta. Il tecnico del Chelsea ha risposto in conferenza alle presunte critiche di José Mourinho, che ha risposto a coloro che hanno definito il suo comportamento in panchina "compassato" autodefinendosi diverso da coloro che egli definisce "Pagliacci a bordocampo". Una frecciatina probabilmente indirizzata a Klopp e all'ex Juventus, che ha replicato allo Special One: "Deve pensare a come era in passato, alle volte qualcuno dimentica cosa aveva detto prima. Si chiama demenza senile - ha detto Conte, che ha poi parlato anche di Wenger - Se Arsene riguarderà la partita, si renderà conto di essere stato molto fortunato con le decisioni arbitrali. Se volessi, potrei parlare delle decisioni arbitrali per un mese ma non voglio farlo perché vanno rispettate. Alle volte Wenger dimentica che nelle ultime partite contro l'Arsenal abbiamo chiuso in 10 uomini".