101
In Inghilterra hanno scoperto un Kulusevski che in Serie A avevamo visto solo con la maglia del Parma. Gioca con continuità, corre, segna e sorride. E gli Spurs non hanno nessuna intenzione di farselo sfuggire. “Alla Juve non ero contento, il Tottenham era una buona opportunità e ora sono felice di lavorare con Conte”. Antonio il motivatore, entra nella testa dei giocatori come un martello e a Dejan ha fatto mettere alle spalle la parentesi negativa di Torino: 9 presenze, 3 assist e un gol da inizio stagione; a volte parte largo a destra, altre Conte lo sposta più al centro. Ma il risultato non cambia.

LE CONDIZIONI - Per questo il Tottenham non ha dubbi sulla sua conferma dopo averlo preso in prestito biennale dalla Juve in estate per 10 milioni (3 il primo anno, 7 il secondo). Gli Spurs hanno l’obbligo di riscatto a 35 milioni di euro che scatta alla 20ª presenza di almeno 45 minuti di Kulusevski, o in caso di qualificazione in Champions della squadra. Se non dovessero verificarsi nessuna delle due condizioni, gli inglesi hanno comunque il diritto di riscatto sul giocatore. Kulusevski ritrova il sorriso in Premier, il Tottenham è soddisfatto del rendimento e prepara il riscatto. La Juve è pronta a fare cassa.