36
Mascherine obbligatorie se non si riesce a tenere la distanza e ingressi contingentati per locali e discoteche all'aperto: questo il compromesso raggiunto dal governo con le regioni per arginare la crescita della diffusione del coronavirus in vista di ferragosto.


Le discoteche al chiuso, come riferito dal Corriere della Sera, restano vietate, in quelle all’aperto sarà possibile andare, ma ci saranno misure più rigide. Per il governo - dicono i ministri Boccia e Speranza - la linea non cambia, noi non abbiamo autorizzato. Le autorizzazioni sono possibili su base regionale in relazione alla condizione epidemiologica. E bisogna stare attenti perché i contagi stanno aumentando”.


In Veneto Luca Zaia ribadisce che “il numero massimo di persone che possono entrare non sia superiore al 50% della capienza massima normalmente autorizzata. Previsto l’obbligo di indossare sempre la mascherina all’interno del locale, compreso durante il ballo, ammesso, va ricordato, solo in presenza di piste all’aperto”. Anche in Emilia Romagna le misure sono simili, con mascherina obbligatoria anche durante il ballo.