78
Le polemiche danno l'impressione di essere solo appena iniziate. Perché Lautaro Martinez ha deluso non poco alla prima uscita con l'Inter post Covid, ma soprattutto post mesi di trattativa con il Barcellona non andata - finora - a buon fine. Un'operazione che parte da lontano, stava per avvicinarsi al traguardo a febbraio prima della crisi economica che ha colpito tutti i club; ma come stanno davvero adesso le cose nella trattativa per Lautaro? A che punto sono Inter, Barça e giocatore in questa vicenda di mercato e adesso con influenze pesanti anche sul campo? 

Ascolta "Lautaro tra Inter e Barça" su Spreaker.
LA SITUAZIONE REALE - Il Barcellona ha ribadito che non pagherà la clausola da 111 milioni, ha visto rifiutare più di una proposta con contropartite diverse. L'Inter vuole soldi e non più di un giocatore incluso, ma il problema che si è manifestato è sul gradimento delle contropartite e sulla valutazione dei cartellini. L'ultimo step della trattativa - oggi ancora in piedi, ma non vicina a una risoluzione - è stato di una proposta in cui il Barça ha valutato Junior Firpo più di 35 milioni: no secco da parte dell'Inter, il peso dell'offerta cash dev'essere rilevante altrimenti non se ne farà niente. I due club sono quindi in contatto costante ma bloccati sul valore delle contropartite, perché i 111 milioni cash in unica soluzione al momento non vengono versati. Lautaro da parte sua si è trincerato in un silenzio particolare: non parla da mesi pubblicamente eppure da febbraio ha dato l'ok al Barça per un contratto da 5 anni, ma senza arrivare alla rottura con l'Inter. Non fa pressione; per il momento si adegua a quello che decideranno i club, ma è chiaro che la dirigenza nerazzurra pretenda un segnale anche sul tema rinnovo se il 7 luglio non si sarà risolto niente. Ecco perché la fase di stand-by continua e il Barcellona ha intenzione di provare presto un nuovo assalto. Quel che è certo è che Lautaro non potrà andare avanti così: Conte e l'Inter pretendono il massimo, altrimenti le polemiche aumenteranno e la trattativa rischierà solo... di complicarsi ulteriormente.