Commenta per primo
L'Ascoli espugna Crotone in una partita che, nonostante il forte caldo e l'assenza di stimoli, ha regalato davvero tante emozioni. Già dopo soli 14 secondi l'Ascoli va vicino al vantaggio con Antenucci che colpisce in pieno la traversa. Pronta la risposta del Crotone, al 3' Mendicino arriva leggermente in ritardo su un perfetto cross di Degano. I padroni di casa premono sull'acceleratore ma sprecano tanto: ci provano Degano, Grillo e Galardo ma nulla di fatto. Al 24’ è Frezzolini a compiere un miracolo e ad impedire il vantaggio pitagorico: Russotto serve Mendicino all'interno dell’area piccola, il tiro è perfetto ma la risposta del portiere non è da meno. Al 26' però il forte portiere non può nulla sul preciso tiro di Russotto indirizzato diritto sotto l'incrocio dei pali dopo una bella azione ben coordinata sull'asse Mendicino-Degano che vale il meritato vantaggio. Sembra andare in discesa la partita per i padroni di casa, ma dopo due minuti Bernacci raccoglie un ottimo cross di Ilari e beffa Farelli per l'1-1. Al 39' ci prova Grillo con un potente calcio di punizione sulla quale si esalta Frezzolini effettuando una stupenda parata. Due minuti dopo Degano fallisce una clamorosa occasione sparando fuori da pochi passi. Nella ripresa è sempre Grillo a far tremare la porta di Frezzolini con i suoi bolidi, stavolta a fermarlo è la traversa. Al 22' beffa per il Crotone: Ilari pennella un tiro preciso e a giro che si insacca diritto sotto l'incrocio dei pali e porta i suoi in vantaggio. Nel finale è ancora Frezzolini il protagonista: Portin commette fallo su Russotto all'interno dell'area, l'arbitro non ha dubbi e assegna il penalty; sul dischetto si presenta Zito che si fa ipnotizzare dal portiere che riesce a deviare in angolo. Il Crotone conclude all'ottavo posto, l'Ascoli è nono a tre punti dai pitagorici.