Commenta per primo

Colpo in extremis del Crotone sul Gubbio: decide una magia di Milan Djuric in pieno recupero, che regala tre punti d'oro alla squadra pitagorica. Tre punti che tornano a far respirare mister Menichini, che sembrava giunto alla prova finale. Certo, il Crotone non brilla, ma l'importante oggi erano i tre punti e sono arrivati grazie anche ad un po' di fortuna. Bisogna aggiungere però che la partita è stata fortemente condizionata dal vento, che a tratti non permetteva nemmeno passaggi più stretti e semplici. Buon ritmo di gara nel primo tempo: il Crotone sembra essere finalmente in partita, già dopo sette minuti Gabionetta reclama per un rigore, anche se non sembrano esserci gli estremi. Penalty che viene concesso qualche minuto dopo per atterramento di Sansone colpito dal portiere Donnarumma, anche se il direttore di gara prende un abbaglio e ammonisce Briganti. Sul dischetto si presenta Gabionetta che non fallisce, e porta in vantaggio i suoi con la prima marcatura stagionale. Dopo il vantaggio si sveglia il Gubbio e torna il Crotone delle ultime partite: la squadra di Pecchia prova a trovare la via del gol, ma la difesa di casa è ben messa in campo. Nella ripresa gli ospiti trovano il pari dopo un quarto d'ora: assist di Bazzofia dall'out di sinistra e piattone di Ciofani che anticipa tutti e batte Bindi. Il Crotone non ci sta, si sveglia, e cerca in tutti i modi di riportarsi in vantaggio: ci provano Ciano e Gabionetta su tutti, ma nulla di fatto. Nel finale ci prova anche Loviso con una botta su punizione ben deviata da Donnarumma. Ma quando ormai la partita sembrava essere orientata sul pareggio ecco arrivare la magia di Djuric: controllo al volo e colpo di prima intenzione, palla nell'angolino e lo 'Scida' esplode.

CROTONE

Il centrocampista del CrotoneAlessandro Florenzi: 'Sul gol loro è stato bravo l'attaccante a crederci, Vinetot l'aveva messa fuori. L'importante comunque è aver portato a casa i tre punti. Il Gubbio non è una brutta squadra, fanno un ottimo calcio e ci sono giocatori di valore, ma il vento è stato molto determinate per questa partita, ha condizionato tutta la gara. Dopo il pari abbiamo reagito bene, abbiamo cercato in tutti i modi di riportarci in vantaggio e poi ci ha pensato Djuric con un gran gol. Menomale, perché sarebbe stato un peccato perdere altri due punti'.

L'attaccante del CrotoneMilan Djuric: 'Le condizioni del tempo hanno influito negativamente sulla partita, c'era un vento che non ti permetteva di giocare a calcio, per fortuna siamo riusciti a portare a casa questi tre punti. Sul gol è partito un bel tiro, un po' di bravura mia e un po' di fortuna hanno fatto sì che la palla finisse proprio nell'angolino. Abbiamo avuto un piccolo black out nel primo tempo, ma poi siamo riusciti comunque a chiudere sull'1-0 nonostante il vento a sfavore. Nel secondo tempo abbiamo preso quel gol sfortunato, ma siamo stati bravi a spingere e a crederci, poi nel finale siamo riusciti finalmente a prendere tre punti. Dedico gol e vittoria alla mia famiglia, era tanto che non facevo un gol di piede, e sono contento sia valso tre punti'.

GUBBIO

Il tecnico del Gubbio, Fabio Pecchia: 'Un calo di tensione che non ci voleva, pensavamo di aver portato a casa un punto, peccato sia finita male. Sapevo che la partita sarebbe stata così, considerando campo e vento. Il Crotone è una bella squadra, ci abbiamo provato ma è andata così. I miei hanno reagito bene dopo lo svantaggio, siamo stati bravi, ci siamo ripresi e abbiamo tenuto bene, peccato davvero per quel gol nel finale'.

L'attaccante del Gubbio, Ettore Mendicino: 'E' stata una bella emozione tornare, ho lasciato tanti amici qui, ho passato un anno stupendo e sono contento ogni volta che torno. Avevamo quasi preso un punto, purtroppo è arrivato quel gol di Djuric nel finale, un grande giocatore che conosco bene per averci giocato insieme. Peccato, ma abbiamo comunque fatto una discreta prova'.