L'Italia Under 19 è pronta a vivere una nuova fase di un percorso che da diversi anni sta regalando soddisfazioni dal punto di vista sportivo e talenti pronti sia per le squadre della nostra Serie A, sia per la nostra nazionale maggiore. Dal 20 al 26 marzo a Padova e Abano Terme andrà in scena la Fase Elite delle qualificazioni agli Europei di categoria, l'ultimo grande ostacolo prima dell'accesso alle finali del torneo.

LE RIVALI - Gli Azzurrini del ct Federico Guidi, dopo aver superato a punteggio pieno la prima fase di qualificazione sono state sorteggiate in girone contro Belgio, Ucraina e Serbia. Il belga Lois Openda (già 21 presenze col Bruges fra campionato belga, Champions ed Europa League), il serbo Dusan Vlahovic (talento della Fiorentina che ha già esordito in Serie A) e ​Heorhiy Tsitaishvili (talento ucraino della Dinamo Kiev che ha già attriato su di sè gli occhi di numerosi club inglesi) saranno i pericoli più grandi, ma l'Italia ha grosse chance di conquistare il girone e strappare il pass per le finali che si terranno in Armenia.

LE NOSTRE STELLE - Guidi ha pescato a piene mani dal nostro campionato Primavera nella scelta dei 21 calciatori selezionati per le 3 partite. Tante le conferme, come Davide Bettella (centrale ex-Inter, ceduto all'Atalanta e oggi al Pescara) e Salvatore Esposito (anche lui ex-Inter oggi al Ravenna) ma le vere stelle della Nazionale, coloro che sono chiamati a trascinare l'11 di Guidi sono talenti che da tempo fanno parte di questo gruppo. È il caso del terzino classe 2000 del Milan Raoul Bellanova (l'anno prossimo al Bordeaux) i fantasisti classe 2001 Nicolò Fagioli (promosso già a inizio anno dall'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri) e Alessio Riccardi (che ha già trovato l'esordio con la Roma) e la punta classe 2001 dell'Inter Eddy Salcedo.

Le aspettative sono alte e la voglia di vivere momenti magici anche. L'Italia Under 19 è vice-campione d'Europa in carica. In quella squadra, uscita sconfitta in finale ai supplementari dal Portogallo, c'erano giocatori del calibro di Sandro Tonali e Nicolò Zaniolo. Mancini e Di Biagio osservano. Chi saranno i prossimi? IL CALENDARIO DEL GRUPPO 7

Mercoledì 20 marzo
Ore 11.30: Ucraina-Serbia (Caldiero, stadio Comunale)
Ore 15: ITALIA-Belgio (Padova, stadio Euganeo) 

Sabato 23 marzo
Ore 11.30: Serbia-Belgio (Oderzo, stadio Opitergium)
Ore 15: ITALIA-Ucraina (Abano terme, stadio di Monteortone) 

Martedì 26 marzo
Ore 15: Belgio-Ucraina (Caldiero, stadio Comunale)
Ore 15: ITALIA-Serbia (Padova, stadio Euganeo)