L'Inter prepara gli affari in uscita: a breve ci sarà l'annuncio di Beppe Marotta come nuovo dirigente nerazzurro, ma l'ex ad della Juve sta già lavorando nell'ombra per pianificare il futuro. I sogni per giugno si chiamano Sergej Milinkovic-Savic della Lazio e Federico Chiesa della Fiorentina, secondo quanto riporta Tuttosport. Ma nel frattempo, parimenti alle entrate, è d'uopo lavorare anche sulle uscite, dalle quali le prime dipenderanno.

DA BORJA VALERO A CANDREVA E MIRANDA - Il mercato dovrà ancora una volta infatti essere bilanciato, per rispettare i paletti dell'Uefa: scontate appaiono le partenze di Antonio Candreva, Borja Valero e Miranda, seguiti dal Torino e in Spagna. Il difensore brasiliano, primo nelle gerarchie alle spalle di Skriniar e De Vrij, ha più volte manifestato l'esigenza di giocare di più e vuole cambiare aria per farlo: probabile che al suo posto possa arrivare un giovane di belle speranze, che possa affidarsi alle "chiocce" Skriniar e de Vrih per crescere al meglio, e il nome in questo senso è quello di Joachim Andersen della Sampdoria. Possibile inoltre che parta un big e al momento tutti gli indizi portano a Ivan Perisic: in quel caso l'Inter potrebbe riscattare Keita dal Monaco per 34 milioni o provare a puntare su altri profili. Da sistemare poi la posizione si Sime Vrsaljko, il cui riscatto costerà 17,5 milioni.