Quando la Storia fa io suo giro, viene naturale voltarsi indietro. Per vedere chi eravamo, per riscoprire chi c’era con noi. Gigi Buffon debutta in un Parma-Milan 0-0 del 19 novembre 1995. Formazione Parma (3-5-2): Buffon; Mussi, Couto, Cannavaro; Sensini, Benarrivo, D.Baggio, Brambilla, Crippa; Zola, Stoichkov. Allenatore Nevio Scala.

Che fine hanno fatto quei vecchi ragazzi? Che percorso ha seguito la loro carriera? Ventitrè anni dopo, che ne è stato di loro? Due di quella formazione sono diventati allenatori. Cannavaro è in Cina, al Guangzhou Evergrande. Ha uno stipendio di 12 milioni, risulta l’allenatore più pagato della Chinese League. Zola ha visto declinare la sua carriera da tecnico dopo gli inizi prestigiosi con l’Under 21 e il Watford. Tappa a Cagliari, Al-Arabi negli Emirati, Birmingham in Championship: è fermo dall’anno scorso, poteva andare meglio.Uno sembrava un predestinato, ma non ha avuto grande fortuna: parliamo di Nestor Sensini, allenatore già in campo. Ultimo incarico: dg del Newell’s Old Boys dopo qualche panchina e poche soddisfazioni. Il brindisino Benarrivo si è ritirato nel 2004 e con le sue 258 partite è il calciatore del Parma con più presenze in A. E’ allenatore (ha preso il patentino nel 2013), ma si dedica soprattutto ad un’impresa edile. Fernando Couto ha mantenuto la stessa tigna, solo si è accorciato (ma poco) i capelli .Per un pario d’anni ha fatto il vice allenatore al Braga, poi di lui si sono perse le tracce. Dal 2013 il portoghese aspetta la sua chance. Mussi dopo il ritiro ha allenato gli Allievi del Parma, è tornato a casa, a Massa, per fare il vicepresidente della società (nel 2010) e poi si è messo con alcuni amici a fare i campi estivi. Di Dino Baggio si sa che - tra le altre cose - si è dato al teatro. Non esageriamo, ha partecipato ad uno spettacolo ma è finita là. Vive tra Padova e Treviso, è in organico al Montebelluna, come vice allenatore nel settore giovanile, categoria Giovanissimi ed Allievi. Insegna la tattica, d’altronde di maestri - da Sacchi a Trapattoni - ne ha avuti parecchi. L’hanno convinto gli allenatori dei suoi figli, Leonardo e Alessandro. Massimo Brambilla ha allenato nel settore giovanile di Pergocrema e Novara, per poi arrivare a Bergamo: quest’anno ha allenato la Primavera dell’Atalanta. Massimo Crippa ha scelto la carriera dirigenziale in Lombardia: è direttore generale del Renate, in C1.  Infine: Hristo Stoichkov è una leggenda e miglior calciatore nella storia del calcio bulgaro. L’ex Pallone d’Oro ha girato il mondo come calciatore, si è riciclato come allenatore (al Celta Vigo e in patria), ha fatto il consulente di mercato in Bulgaria per il Barcellona, ha partecipato ad una cordata che voleva comprare il CSKA Sofia, ha fatto il commentatore per anni mantenendo sempre quel suo adorabile caratteraccio.