Commenta per primo

Palla in rete da Facebook a Twitter.
L'idolo cinguetta, ma non canta.
Nessun segreto condiviso: i giocatori hanno migliaia di seguaci, ma si limitano a messaggi innocui.

All'olandese vietato parlare (troppo) di Inter.
Museruola ai tweet di Sneijder.
Da fenomeno isolato a consuetudine: è in costante crescita il numero dei calciatori impegnati ogni giorno nei social network.