231
Il Milan sarà ancora a stelle e strisce. Si sta definendo l'operazione che dovrebbe portare, salvo nuovi colpi di scena, il club rossonero da Elliott agli statunitensi di RedBird Capital Partners, in un affare da 1,3 miliardi di euro. Ma chi è Gerry Cardinale, il banker alla guida della società americana che si appresta ad acquistare il Diavolo?

UNA VITA IN GOLDMAN SACHS - Cardinale ora è un nome estremamente importante nel mondo dello sport, se si pensa soprattutto alle operazioni condotte negli ultimi due anni: nel 2020 RedBird ha acquisito il Tolosa e nel 2021 ha preso una piccola quota del Malaga, ma soprattutto è entrato nel Fenway Sports Group, la conglomerata che controlla il Liverpool e i Boston Red Sox, con 750 milioni di euro per il 10%. Gli affari sono sempre stato il mondo di Gerry che, dopo essersi laureato Magna Cum Laude all'Università di Harvard e aver conseguito un master a Oxford, è ha condotto una carriera di oltre 20 anni in Goldman Sachs, banca d'affari statunitense tra le più importanti al mondo. Nel suo periodo in Goldman Sachs, Cardinale è stato partner dell'azienda e  senior leader dell’attività di investimento di private equity della banca d’affari, con gestione di oltre 100 miliardi di dollari di capitale privato tra azioni, debito, strategie di investimento immobiliare e infrastrutturale. Inoltre, ha fatto parte del Comitato per gli Investimenti di Goldman e di quello per le partnership della banca negli Stati Uniti. Nello stesso periodo, ha lavorato con imprenditori e costruito diverse società multimiliardarie di successo: tra queste nel 2001 Yankees Entertainment & Sports ("YES") Network, rete sportiva regionale numero uno negli USA (venduta a Murdoch per 4 miliardi di dollari, poi ricomprata nel 2019); nel 2008 Legends Hospitality, società di servizi di biglietteria, concessioni e merchandising creata in collaborazione con i New York Yankees e i Dallas Cowboys; Suddenlink Communications, una delle più grandi società via cavo americane al momento dell’acquisizione da parte di Altice.
REDBIRD - Nel 2014, poi, la fondazione di RedBird e la decisione di virare con forza sul mondo dello sport per Cardinale, il cui patrimonio stimato è di oltre 1 miliardo di dollari. Negli ultimi cinque anni, RedBird ha investito in oltre 20 attività sportive, sfruttando l'esperienza di Gerry per propiziare lo sviluppo di interconnessioni tra sport e spettacolo tramite partnership finalizzate: quella con Dwayne Johnson per l'acquisto della XFL (lega alternativa di football americano); quella con LeBron James per la crescita di SpringHill (società di produzione e marketing fondata dal cestista e da Maverick Carter); la collaborazione con la NFL per la gestione dei business relativi alla biglietteria e ai pacchetti viaggi del Super Bowl (attività triplicata e ceduta nel 2020 a Endeavor per 660 milioni di dollari). Investimenti che si estendono poi anche a Skydance Media, Compass Data Center e Wasserman Media Group. Tutto all'insegna della creazione di valore nelle aziende, tra gestione degli investimenti e altri aspetti, con una filosofia alla base del lavoro di Cardinale: grande collaborazione con i fondatori e gli imprenditori dietro i suoi investimenti. La stessa filosofia che ora RedBird, che ha in gestione un patrimonio di 6 miliardi di dollari che presto salirà a 11, che ora vuole portare al Milan.