Commenta per primo
Il mondo del gaming potrebbe dare una nuova vita a Waterloo. La città belga, passata alla storia per la celebre sconfitta delle truppe di Napoleone Bonaparte, potrebbe ora diventare famosa anche per gli eSports. Explore Waterloo Region, l'organizzazione no-no profit nata con l'obiettivo di promuovere lo sviluppo della regione, ha stretto una partnership con la società di marketing Subnation, un accordo utile per individuare elementi necessari alla creazione di un hub dedicato agli eSports a Waterloo.

Il direttore dell'hosting sportivo di Ewr, Allister Scorgie, ha spiegato che lo sviluppo del settore tecnologico della regione e il coinvolgimento di università e accademie negli eSports sono alcuni dei motivi per cui la regione è interessata a esplorare l’idea di diventare un hub europeo del videogioco competitivo.

"Abbiamo riscontrato l’interesse di tutta la regione, dai comuni alle Università passando per i college. Sono stati già coinvolti molti gruppi - riporta Esportsmag.it citando Esports Insider -. Abbiamo intravisto un’opportunità proprio pensando a quella che è la natura degli eSports e ciò che possono offrire. Nella regione di Waterloo pensiamo si possa costruire attorno agli eSports un ecosistema dall’alto potenziale. Non siamo esperti di giochi o eSports ma vogliamo essere sicuri che quanto arriveremo a costruire strutture e, in seguito a ospitare eventi, lo dovremo fare con un background di tutto rispetto".