278
Ancora Milan, per il terzo anno consecutivo. Rade Krunic è pronto a iniziare un nuovo capitolo in rossonero, a dare il suo contributo in una stagione ricca di impegni e di aspettative, in Italia e in Europa, con il ritorno della Champions League. Il mercato è ancora aperto, c’è ancora un mese per cambiare squadra, ma la situazione salvo sorprese non cambierà. Il bosniaco arrivato nel 2019 dall’Empoli, che Maldini e Massara hanno provato a utilizzare come contropartita  con l’Udinese per arrivare a De Paul (poi finito all'Atletico Madrid), resterà alla corte di Pioli, che non ha mai nascosto la sua ammirazione per lui.

SOLO MILAN - Krunic è quel giocatore sul quale ogni allenatore vorrebbe contare. Gran lavoratore, mai una parola fuori posto, sempre disponibile, in grado di ricoprire più ruoli in campo. Uno di quelli che allunga la rosa, che fa gruppo, che non si lamenta se rimane fuori, che fa di tutto per provare a cambiare le gerarchie. Che suda la maglia, che dà tutto per i compagni. Un professionista esemplare, che ama e vuole solo il Milan, che ha scelto di restare in rossonero nonostante non sia una prima scelta. Un tuttofare che non ha nemmeno costi pesanti per le casse del club: guadagna infatti poco più di 1 milione di euro fino al 2024. Ecco perchè resterà al Milan. E continuerà ad essere una risorsa.