28
Inter-Milan non sarà soltanto Eriksen contro Ibrahimovic e anche se i due sono sicuramente le star più chiacchierate sugli spalti di San Siro ci sarà una presenza importante che sposterà il focus di questa gara. Si tratta del commissario tecnico dell'Italia Roberto Mancini, che sarà accompagnato dal collaboratore della Nazionale Gianluca Vialli e che guarderà con occhio attento non solo la gara, ma anche le prestazioni dei tanti azzurri presenti se non dal primo minuto, almeno fra i convocati.

CERTI DELL'EUROPEO - In ballo da qui a fine stagione ci saranno gli ultimi posti a disposizione per le convocazioni ai prossimi Europei che, almeno nella fase iniziale, si terranno in Italia a Roma. Già certi o quasi di una convocazione sono sia il nerazzurro Nicolò Barella, perno per Conte, ma anche per Mancini e Gianluigi Donnarumma che salvo sorprese sarà il titolare della Nazionale come lo è per Pioli.
DUBBIO ROMAGNOLI - Tanti sono invece ancora i dubbi da sciogliere e riguardano prima di tutto il capitano rossonero Alessio Romagnoli che nelle ultime uscite sembra aver perso il posto con Mancini in favore di Francesco Acerbi della Lazio. Dovrà essere lui a riconquistare la fiducia del ct anche se la convocazione potrebbe non essere a rischio.

DA SENSI A CONTI - A rischio sono invece le convocazioni sia di Stefano Sensi (che dovrebbe partire dalla panchina) sia di Danilo D'Ambrosio e Andrea Conti. A centrocampo in azzurro la concorrenza è tanta e con Tonali in rampa di lancio e con la speranza ancora viva di recuperare Zaniolo, Sensi dovrà dimostrare in campo di aver superato i problemi fisici che lo hanno allontanato da Conte e Mancini. Sulla fascia di destra la concorrenza invece è tanta, ma tutta senza certezze. Non c'è un titolare assoluto e non ci sono preferenze dichiarate dal ct che spera nella rinascita di Florenzi (rosso ieri sera col Valencia), ma non esclude sorprese. Chi andrà all'Europeo? Mostrare personalità nel derby e brillare sotto gli occhi di Mancini potrebbe essere un primo passo verso le convocazioni.