7
La bella accoglienza del pubblico biancoceleste aveva aperto nel modo migliore Inter-Lazio, che però è finita nel peggiore dei modi. È quanto scrive la Gazzetta dello Sport. 

“È cominciata a tarallucci e vino, con il grande ex Simone Inzaghi sotto la curva laziale a ricevere premi e a dispensare baci e abbracci. Ed è finita male, malissimo, come nei peggiori bar di Caracas, una caccia all’uomo per via di un gol forse “sbagliato” per etica, ma corretto per regolamento. Sull’1-1, quando sembrava incanalata verso il pari della pace, Lazio-Inter è diventata una maionese impazzita, una guerra per bande”.