25
Da VivoPerLei, 
MaxStar scrive:


Parto premettendo che le seguenti considerazioni sono puramente personali e senza alcunché di fazioso nonostante, per pura onestà intellettuale, dichiari di essere di fede milanista.
La prima giornata di campionato si è chiusa con mio sommo piacere, perlomeno per quanto riguarda le partite che ho seguito, senza troppi attacchi diretti ai direttori di gara, ma perlopiù con critiche, anche giuste, sui vari episodi gestiti o mal gestiti da quest'ultimi.
Prima delle mie considerazioni vorrei elencarvi in modo scorrevole e spero simpatico come mi rapporterei in prima persona con gli arbitri sugli episodi che più mi hanno colpito.
1) Rigore assegnato al Milan, non andare a vedere se è giallo o rosso, ma guarda se è rigore o no e poi decidi tutto quello che c'è da decidere (cartellini, simulazione o anche il nulla più totale).
2) Rigore presunto su Simeone (Fiorentina), almeno vai a rivedere e se poi per te non è rigore allora va bene così, ma almeno usalo sto Var.
3) Presunto mani Dybala (Juventus), ma dacci un'occhiata almeno, poi decidi come vuoi, vedi mano annulli... vedi petto tutto ok.
4) Rigore presunto su Cutrone (Milan) dopo il 3 a 0. Il Var serve per fare le cose corrette e non si può andare a sentimento (stanno già vincendo 3-0, dai un altro rigore non lo diamo) vai a controllare e poi trai le tue conclusioni.
Ora per non offendere il tifoso Juventino parlerò, come farò più avanti per la questione Torino, delrigore assegnato al Cagliari. Non ho voluto metterlo tra i punti salienti in quanto il direttore di gara, essendo incerto sulla decisione, è andato a controllare l'azione con l'ausilio del Var per poi prendere la sua decisione giusta o sbagliata che sia, non è questo il posto in cui voglio giudicare le scelte umane e personali dell'arbitro. CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE E PER COMMENTARE