8
Mai come quest'anno la Serie C è avvincente e ricca di colpi di scena fin proprio alla fine. Sarà una questione di tempismo, ma l'annuncio della Superlega è arrivato proprio nel turno di campionato nel quale il Perugia ha agguantato il Padova in cima alla classifica del Girone B (Sudtirol terzo a -2) e in cui Como e Alessandria hanno gettato le basi per uno scontro diretto da brivido domenica. Perché prima e seconda del Girone A si affronteranno in un vero e proprio spareggio per la B, con un solo punto a dividerle in classifica.

SUPERLEGA - Uno spettacolo capace di intrattenere i tifosi e tenere legate migliaia di persone alle squadre del proprio territorio. Uno spettacolo minacciato, forse mortalmente, dalla neonata Superlega. Già oggi, infatti, i club di Serie C stentano a tenere i conti in ordine a causa dei pochissimi ricavi di un campionato che, più di altri, è stato flagellato dal Covid. Gli stadi chiusi hanno messo le società spalle al muro e questo colpo di mano dei top club rischia di innescare un meccanismo a catena che porterà alla morte del calcio di provincia. E' chiaro che gli interessi miliardari della Superlega non possono fermarsi di fronte alla piccola Serie C, ma in nome dello spirito sportivo, della passione di milioni di tifosi e del lavoro di tante società, ci sentiamo di fare un appello: non dimenticatevi che alla base del nostro sistema calcistico c'è un campionato che lotta per dare voce a chi di voce non ne ha. Il campionato dei giovani, delle vecchie glorie, dei ragazzi che hanno preso porte in faccia dai grandi club, dei tifosi che aspettano ancora la domenica per andare allo stadio. Questo è il calcio di tutti, Superlega o non Superlega: non portatecelo via...

GIRONE A - Vincono Como e Alessandria, che salgono rispettivamente a 68 e 69 punti in classifica, con lo scontro diretto di domenica che sarà decisivo per stabilire la promossa in Serie B
. Continua a deludere, invece, la Juve U23, sconfitta dal Renate e agguantata dal Grosseto undicesimo e dal Novara decimo. Ora i bianconeri avranno a disposizione tre partite (una da recuperare) per blindare il proprio posto nei playoff, ma la lotta si preannuncia spietata fino all'ultimo minuto. 
GIRONE B - Perugia 73, Padova 73, Sudtirol 71: quale intrattenimento migliore può esserci? A due giornate dal termine del campionato tutti i giochi sono aperti, con le tre big del campionato a giocarsi un posto al sole non solo nella prossima Serie B, ma anche nelle fasi finali dei playoff grazie al secondo posto. Tutto in ballo, con le squadre pronte a darsi battaglia fino all'ultima giornata per chiudere quello che è stato un vero e proprio valzer durato tutta la stagione.

GIRONE C - Perde l'Avellino, sconfitto a sorpresa dalla Vibonese, e ne approfitta il Catanzaro, che grazie al 2-0 sul Catania sale al terzo posto in classifica superando il Bari, 2-2 col Palermo, e portandosi a -5 dal secondo posto con una partita da recuperare. Giochi ancora aperti anche in questo senso quindi, con gli unici grandi delusi di giornata che sono i ragazzi di De Laurentiis, costretti addirittura al quarto posto dalla rimonta del Catanzaro, che non sembra disposto a cedere il passo ai Galletti in questa fase finale del campionato.