21
Ezequiel Lavezzi e l'Italia. Un sogno sempre presente sullo sfondo per i nostri club, un desiderio del Pocho - quello di tornare a bazzicare nel suo Paese piú amato - che è sempre difficile da coniugare con le esigenze economiche. Perché il Paris Saint-Germain non vuole perdere il Pocho, altroché. E anche quando i suoi agenti sono stati contattati da Juventus, Milan e anche Inter (storia di settimane fa), la risposta è stata sempre la stessa: Ezequiel non si muove dal PSG. Ma se arrivasse davvero Angél Di Maria? Allora, lí la musica potrebbe cambiare. Anche perché a Parigi hanno offerto a Lavezzi - che sta valutando da tempo - un contratto da oltre 6 milioni a stagione, rispetto ai 4 piú premi attuali. Tantissimi.  Altro giro, altro ostacolo per i nostri club. E non solo. Perché anche l'Atlético Madrid dopo i primi contatti si è irrigidito davanti alla richiesta per l'ingaggio.
LA SITUAZIONE - Secondo quanto risulta a Calciomercato.com, in questo momento tutti sono in fase d'attesa: da Lavezzi che aspetta di capire se rinnovare col PSG o se arriverá Di Maria a chiuderlo, fino ai club italiani che sognano il colpaccio. Ma a quel punto ci sará da fare i conti non solo con l'ingaggio, ma anche con la valutazione - altissima - che ne fa Al Khelaifi. Il super sceicco speranzoso sul rinnovo del Pocho, sarebbe au revoir ai sogni italiani. Anche perché molto influenzato dalla parola di un giocatore: Zlatan Ibrahimovic, pupillo dello sceicco e futuro dirigente al PSG non a caso. È lui a ritenere Lavezzi un giocatore fantastico, un'amicizia solida dentro e fuori dal campo. Anche per questo a Parigi vogliono tenersi il Pocho. E allontanare le italiane, che sentono l'agente e aspettano. Senza peró poterci sperare neanche troppo.