39
Christian Eriksen ha una voglia matta di tornare a giocare a calcio, a distanza di sette mesi dal tremendo spavento vissuto sul prato del "Parken" di Copenaghen. Il rischio di dover interrompere bruscamente la sua carriera agonistica - per non dire peggio - ha lasciato spazio nei mesi successivi al desiderio di tornare a sentirsi un atleta vero a tutti gli effetti e, archiviata forzatamente la parentesi vissuta nelle precedenti due stagioni con la maglia dell'Inter, il campione danese è pronto a rigettarsi nella mischia. Con una destinazione che potrebbe riservare grosse sorprese a tutti quanti...

RITORNO IN PREMIER? - Dopo il periodo di allenamento sostenuto nella sua Danimarca con l'Odense e quelli delle ultime settimane a Chiasso, Eriksen è infatti in attesa della chiamata giusta per ripartire. E, secondo le indiscrezioni raccolte dal Times, il suo percorso potrebbe ripartire nel Paese e nel campionato che lo hanno consacrato a livello internazionale: l'Inghilterra e la Premier League. Secondo quanto riporta il quotidiano, il suo agente Martin Schoots avrebbe ricevuto - come peraltro dichiarato da lui stesso ad Ekstra Bladet - alcune offerte da importanti club del massimo campionato inglese e già nei prossimi giorni potrebbero arrivate novità molto significative. Se non addirittura l'annuncio ufficiale. Del resto, l'ambizione del trequartista classe '92 è quella di arrivare a novembre in condizioni ideali per poter provare a strappare una convocazione per il prossimo Mondiale in Qatar e per arrivarci Eriksen vuole una vetrina adeguata al suo status.
LA SUGGESTIONE - Il suo status di svincolato - la rescissione consensuale con l'Inter è arrivata dopo le ultime visite mediche sostenute e l'impossibilità ad ottenere l'idoneità sportiva in Italia a causa dell'installazione di un defribillatore nel suo corpo - lo rende molto appetibile. L'ipotesi più romantica e suggestiva conduce al Tottenham, dove ritroverebbe in panchina quell'Antonio Conte con cui, dopo un inizio non semplice all'Inter, divenne uno dei motori verso la conquista dello scudetto. L'ostacolo è però rappresentato dalla rottura, all'epoca dell'addio nel gennaio 20202, col presidente Daniel Levy, che accusò l'agente del calciatore per aver fatto in modo che saltasse la trattativa per prolungare il contratto. Anche per queste ragioni, i media inglesi considerano destinazioni alternative come Leicester, West Ham, Everton e Newcastle: una cosa è certa, Christian Eriksen è pronto a tornare.