54
Denzel Dumfries è tornato al PSV, ma attende il mercato e lo farà a modo suo: non si allenerà con il resto della squadra E' questa la decisione presa dal terzino classe '96 che, riferiscono De Telegraaf e altri quotidiani locali, ha chiesto alla società di Eindhoven di poter continuare a lavorare individualmente. Una mossa dettata dalla possibilità di cambiare aria, perché su Dumfries è forte l'interesse di Inter ed Everton che studiano l'offerta giusta per convincere il PSV a cedere il nazionale olandese.

SALTA I PRELIMINARI DI CHAMPIONS - Una decisione che, in attesa dell'evoluzione delle trattative, è data anche da questioni di campo. Dumfries infatti, si legge, avrebbe chiesto di lavorare individualmente per non condizionare la preparazione dei compagni in vista dei preliminari di Champions League, che vedranno il PSV affrontare i danesi dal Midtjylland: un doppio scontro (martedì 3 agosto l'andata in Olanda, martedì 10 agosto il ritorno in Danimarca) al quale lo stesso Dumfries non prenderà parte.
E L'INTER... - Buona notizia per i due club interessati, l'Everton ma soprattutto l'Inter. Dumfries è infatti il preferito dai nerazzurri per raccogliere l'eredità di Hakimi sulla fascia destra e lo stesso giocatore verrebbe volentieri in Italia. L'operazione, però non è entrata nel vivo, perché se il PSV è consapevole di poter perdere il terzino, non vuole farlo a buon mercato: no al prestito con diritto di riscatto per ora, solo cessione a titolo definitivo per incassare. La pista però non tramonta, con l'agente Mino Raiola che sta lavorando di diplomazia per provare a convincere gli olandese ad ammorbidire le loro posizioni e aprire così una strada. Intanto Dumfries lavora a parte, aspettando notizie dal mercato.