363

In casa Juve non si può stare tranquilli nemmeno il primo giorno dell'anno. Dalla Spagna, infatti, arriva ancora un attacco frontale che parla di un piano ben preciso che possa portare Paulo Dybala al Real Madrid di Florentino Perez. Un piano diabolico che parte dal rifiuto di Neymar al Psg e dal rinnovo dell'argentino con la Juve ancora in attesa della definizione ufficiale. Il Mundo Deportivo, infatti, ha pubblicato l'intricato intreccio che potrebbe portare infine la Joya alla corte del Real. Con la benedizione già arrivata dello stesso numero 21 bianconero.

RINNOVO PER ALZARE IL PREZZO - “Non ho ancora firmato nulla, vedremo cosa succede”: parte da questa dichiarazione di Dybala durante le vacanze ad Abu Dhabi. Una presunta verità che trova in ogni caso il rinnovo a un passo dalla definizione, nonostante il giocatore non stia gradendo troppo la differenza di trattamento economico rispetto ad Higuain (5.5 proposti contro i 7.5 del Pipita). Ma la volontà della Juve, secondo il Mundo Deportivo, sarebbe quella sì di blindare il suoi gioiello fino al 2021 ma solo per alzare ulteriormente il prezzo di un cartellino che si vorrà vendere a cifre superiori rispetto quelle record legate a Pogba. Con la società bianconera forte anche del fatto che da più parti ormai giungano conferme riguardo la volontà del Real di puntare tutto su Dybala per rinnovare il tridente di fenomeni una volta sciolto il blocco del mercato. Ma il Mundo Deportivo va oltre e parla chiaramente di un contatto diretto tra il Real e l'entourage del giocatore, che avrebbe dato il suo assenso all'operazione. Anche perchè ormai il sogno di poter passare al Barcellona al fianco di Messi sarebbe tramontata sul nascere, dopo il rifiuto di Neymar al Psg e il rinnovo del fenomeno brasiliano insieme a quello di Suarez: insomma, il Barça non potrebbe investire così tanto su Dybala. Il Real sì, la macchina per un'operazione nuovamente storica sarebbe quindi già partita: il fatto che in casa Juve si segua da vicino le situazioni di James Rodriguez, Isco, Kovacic o un cavallo di ritorno come Morata, non farebbe altro che agevolare e rendere più intrigante il sogno di Perez.