Una nuova pretendente per Nikola Kalinic. Dopo l'interessamento di Bayer Leverkusen, Lokomotiv Mosca ed Eintracht Francoforte nelle scorse settimane, l'attaccante del Milan è finito nel mirino del Siviglia. Secondo il Diario de Sevilla, il nuovo allenatore Pablo Machin ha messo gli occhi sull'ex Fiorentina e Dnipro in vista della prossima stagione. Con l'addio di Sandro Ramirez, che torna all'Everton dopo il prestito, il club andaluso è infatti alla ricerca di una prima punta: Kalinic è considerato l'alternativa numero uno a Maxi Gomez, attaccante uruguagio classe 1996 del Celta Vigo. Sulla lista dell'ex tecnico del Girona anche Bas Dost, che nelle prossime ore potrebbe svincolarsi dallo Sporting Lisbona. 

LA SITUAZIONE - Kalinic ha comunicato alla dirigenza rossonera qualche settimana fa la volontà di restare al Milan. Dopo una stagione negativa, con appena 6 reti in 41 presenze, il croato vuole riscattarsi in maglia rossonera, rispedendo al mittente tutte le offerte ricevute. L'ex Fiorentina vuole dimostrare di essere 'da Milan', ma non è escluso che una proposta del Siviglia possa farlo ritornare sui suoi passi e valutare la possiblità di cambiare aria. Con André Silva in uscita, il Milan vorrebbe trattenere l'attaccante croato, che però non è considerato incedibile. Per convincere Fassone e Mirabelli a lasciarlo partire dopo appena una stagione serviranno almeno 25 milioni di euro, gli stessi sborsati lo scorso anno dal club rossonero per strapparlo alla Fiorentina. Il Siviglia è avvisato.