9
Un minuto. Un solo minuto. Finora non hanno praticamente mai messo piede in campo nella Serie A versione 2020/2021, una lista lunga di giocatori non impiegati che diventano di conseguenza opportunità di mercato. Ma in certi casi c'è una strategia, in certi altri problemi oggettivi, in altri ancora addirittura guerre di posizione in corso con il club. Ecco l'elenco, squadra per squadra, delle situazioni più delicate in tal senso.

ATALANTA - Carnesecchi, Rossi.

In questo caso si tratta di due portieri: comprensibile, di certo non allarmante. Carnesecchi ha talento e potrebbe andare a giocare in prestito nel prossimo gennaio, le richieste non mancano: la scelta finale sarà dell'Atalanta.

BENEVENTO - Gori, Lucatelli, Manfredini, Volta, Basit, Del Pinto, Sanogo, Viola.

Oltre ai tre portieri, l'assenza di Volta è dovuta all'operazione al tendine d'Achille, è stato comunque uno dei protagonisti della promozione. Basit e Del Pinto come Sanogo trovano poco spazio, Viola è fuori per problemi fisici ma il rientro si sta davvero avvicinando: rigorista e uomo di qualità, è fondamentale per Inzaghi.

BOLOGNA - Da Costa, Breza, Calabresi, Paz.

Da Costa è l'alternativa a Skorupski, Calabresi in un reparto già affollato non sta trovando spazio ma ha giocato in Coppa Italia. Lo stesso problema che limita Nehuen Paz, difensore argentino cui non mancano le richieste.

CAGLIARI - Vicario, Ceppitelli, Pereiro.

Gaston Pereiro è stato preso dal PSV come grande colpo ma i problemi fisici lo hanno condizionato: ad oggi, è un vice Joao Pedro. Ceppitelli è stato limitato dagli infortuni, è un'alternativa. Vicario fa il vice Cragno.

CROTONE - Crespi, D'Alterio, Festa, Djidji, Yakubiv, Rojas, Mustacchio.

Al di là dei portieri, la questione più delicata riguarda Koffi Djidji che a causa degli infortuni non ha mai potuto giocare; si mira a recuperarlo nel giro delle prossime settimane. Rojas è una mezz'ala di cui si parla molto bene, ma ha bisogno di tempo per ambientarsi dal Sudamerica alla Serie A.

FIORENTINA - Brancolini, Terracciano, Barreca, Duncan, Eysseric.

Due portieri in lista, Terracciano ha saputo dimostrarsi affidabile lo scorso anno. Antonio Barreca è l'alternativa a Biraghi, in Coppa ha comunque avuto spazio. Duncan è fuori progetto e vuole andare via, Eysseric ha richieste in Francia e non rientra più nei piani della Fiorentina.

GENOA - Zima, Lakicevic, Caso, Cassata, Schone, Asoro, Males.

Il caso più eclatante è certamente Lasse Schone: semifinalista Champions un anno e mezzo fa con l'Ajax, lascerà il Genoa già a gennaio tramite risoluzione consensuale o cessione a meno di colpi di scena o cambi di allenatore. Cassata è un titolare che solo gli infortuni hanno limitato, Caso arriva dalla Serie C, Males è un talento preso con l'Inter che avrà bisogno di tempo. Asoro è chiuso da Scamacca, Shomurodov & co.

INTER - Radu, Stankovic, Vecino.

Radu non gioca perché c'è Handanovic, ma è un portiere in cui l'Inter ha dimostrato di credere. Stankovic - figlio d'arte - è giovane e fa il terzo, Matias Vecino è chiaramente bloccato dagli infortuni ma a gennaio può andare via perché il rapporto con Conte è compromesso. Da tempo, ci pensa il Napoli.
JUVENTUS - Khedira, Pinsoglio.

Pirlo ruota tanti giocatori, ma Sami Khedira è fuori progetto e a gennaio lascerà la Juventus. La Premier League è il suo desiderio, Everton in primis dove ritroverebbe Carlo Ancelotti. Pinsoglio fa il terzo da anni.

LAZIO - Alia, Armini, Moro, Lulic.

Solo gli infortunio bloccano Senad Lulic, ma entro il prossimo mese la Lazio spera di riaverlo per ottenere un'alternativa in più sulla fascia. Raul Moro è giovane, così come Armini, difensore di cui si parla molto bene in prospettiva come uno dei migliori centrali italiani nati dal 2000 in avanti (è un 2001).

MILAN - Antonio Donnarumma, Kalulu, Musacchio, Conti.

Il terzo alle spalle di Gigio - suo fratello - chiaramente non ha spazio a fronte di Tatarusanu vice. Kalulu ha ancora bisogno di tempo per maturare, la fascia destra vede già Calabria e Dalot in corsa con Andrea Conti che da tempo ha offerte, ha sempre voluto giocarsela al Milan e ha dato disponibilità totale, in Europa League sta trovando spazio. Chiaramente, valuterà la sua situazione da gennaio in avanti. Musacchio è fermato dagli infortuni, ma non è più indispensabile per il Milan.

NAPOLI - Contini, Rrahmani, Llorente, Milik.

Il caso è Arkadiusz Milik, come noto escluso dopo le questioni di mercato: l'Everton lo voleva così come il Tottenham, non sono mancate le proposte e a gennaio si tornerà a valutarle perché Milik vuole trovare squadra subito e non attendere giugno. Contini è il terzo portiere, Rrahmani fa specie perché è stato pagato tanto ma non sta giocando mai. Non c'è comunque l'intenzione di andare via subito. Saluterà Llorente: lo vogliono in Spagna e non solo, è fuori dal programma del club.

PARMA - Colombi, Valenti, Nicolussi Caviglia, Mihaila.

Lo ha detto Liverani: date tempo a questo Parma, molti ragazzi sono in primis giovanissimi e poi sono arrivati a fine mercato. Vale per Hans Nicolussi Caviglia, ad esempio: con calma avrà il suo spazio, piace al presidente Krause. Lautaro Valenti è un difensore di cui si parla bene ma cui servirà ancora rodaggio.

ROMA - Fazio, Calafiori, Pastore, Zaniolo.

Sparito dai radar Fazio, ormai ultimo difensore nella lista della Roma che punta a venderlo a gennaio: era stato a un passo dalla Samp. Calafiori rientra dall'infortunio e dal Covid, si studia il rinnovo. Pastore è ormai fuori da ogni programmazione della società, Nicolò Zaniolo mira a rientrare tra marzo e aprile per lasciarsi la rottura del crociato alle spalle.

SAMPDORIA - Letica, Ravaglia.

Il caso di due portieri è eloquente: Audero per Ranieri è semplicemente intoccabile, un leader.

SASSUOLO - Pegolo, Turati, Romagna.

Il promettente Turati sta trovando poco spazio, idem per Pegolo: Consigli quest'anno è uno dei migliori per rendimento nella squadra di De Zerbi. Dove Romagna è limitato dagli infortuni, ma piace da sempre al suo allenatore.