7
Frank de Boer, commissario tecnico dell'Olanda, ex allenatore dell'Inter, dice la sua sui giocatori olandesi che militano nella nostra Serie A, da De Ligt a De Vrij, passando per De Roon-Hateboer, in una lunga intervista a Tuttosport: "Per la Juve non è sicuramente la miglior stagione. De Ligt, però, sta giocando tanto e sempre sui livelli ottimi e intensi. L'Italia è famosa per la difesa e a De Ligt sta facendo benissimo giocare con centrali del calibro di Bonucci e Chiellini. Entrambi lo stanno aiutando tanto dentro e fuori dal campo. De Ligt prossimo capitano della Juve? Certo, Matthijs ha tutto per poterlo diventare. E' un leader nato e possiede grande personalità, non a caso quando aveva 18 anni è stato capitano di un altro storico club come l'Ajax". 

SU DE VRIJ - "Sono molto contento per Stefan e in generale per tutta l'Inter, a partire dai tifosi. Quello nerazzurro è un top club ed è bello che sia tornato a trionfare dopo tanti anni di dominio da parte della Juventus. E' uno scudetto importante per l'Inter e anche per il campionato italiano, che cambia padrone. La mia Inter? Sono pochi i giocatori rimasti nella squadra che ha appena conquistato il campionato. Io ho allenato il club nel 2016, in un momento difficile. Infatti quell'anno cambiarono tre/quattro allenatori. Quella attuale è un'altra Inter". 
SU DEPAY - "Se sono preoccupato? No, conosco bene Memphis e ha una mentalità top: non si farà distrarre dalle voci di mercato. E' un grande centravanti ed è il capitano del Lione. Io lo vedo bene in qualsiasi top club: Inter, Juventus, Barcellona... Deciderà lui, poi noi lo andare a seguire nella squadra che sceglierà".