71
Oggi è il giorno della memoria di Diego Armando Maradona, l'ex Pibe de Oro moriva un anno fa. Per il presidente De Laurentiis è stata una mattinata movimentata, dato che è prima andato ai Quartieri Spagnoli per rendere omaggio presso il famoso murales dello stesso Diego e successivamente è andato allo stadio. Qui c'è stata la presentazione della statua in onore di Maradona.

LA CONTESTAZIONE - Presenza non gradita, però, quella di De Laurentiis, dato che una fetta di tifosi presenti ha iniziato ad attaccare il presidente del Napoli. "Via da Napoli", "Sono tre anni che bisogna comprare un terzino, tre anni. Vuoi comprarlo o no?". "Diego è di Napoli, non del Napoli". "Tu cosa c'entri qua in mezzo?". Nessuna risposta, chiaramente, da parte del patron azzurro.



ECCO DIEGO JR - Tanti protagonisti presenti allo Stadio Diego Armando Maradona. Da Bruno Giordano, passando per Bruscolotti e Renica, fino ad arrivare all'ex presidente Ferlaino che ha incontrato e abbracciato l'affetto per eccezione, Diego Jr. Il figlio dell'eterno numero 10 del Napoli ha cantato e saltato con i tifosi che intonavano a gran voce i cori in memoria del padre. Questo è stato fatto con in braccio il piccolo figlio Matias.

e129aa00-ffb8-401e-9b4f-aab126fe4e40