7

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis è intervenuto ai microfoni di Kiss Kiss Napoli. Ecco i passi salienti dell'intervista: 

SULL'INCONTRO CON BENITEZ - "Tra me e Benitez c'è un rapporto amichevole e di grande rispetto, è vero che lunedì ci siamo incontrati. E' stato un faccia a faccia, eravamo solo io e lui, abbiamo chiarito la situazione delle prossime partite della stagione che sono importantissimi per entrambi"

SULLO STADIO - "Ho dato incarico agli architetti dello Juventus Stadium per presentare il progetto al Comune. Il 31 maggio consegnerò al Comune il progetto di massima e se il Comune non ci farà perdere ed entro 90 giorni ci darà il permesso noi potremmo già iniziare con i lavori. 

SUL VIVAIO - "Per quanto riguarda il vivaio posso dire che ho già trovato 8 ettari che sto cercando di acquistare per costruire 8 campi di calcio, palestre, piscine ed una struttura alberghiera per accogliere i ragazzi che vengono da fuori". 

SUL MERCATO - "Nelle ultime due stagioni abbiamo investito tanti milioni, comprare per comprare è inutile, non sono abbonato alla fiera del cretino. Io ho il compito di non far chiudere il Napoli in rosso e purtroppo quest'anno per la prima volta chiuderemo in rosso perchè ci sono mancati i soldi della Champions. Se noi quest'anno entreremo in Champions avremo la possibilità nuovamente di ossigenarci per migliorare ancora di più l'organico. Devo fare solo tre acquisti mirati".

SUL FUTURO DI BENTINEZ - "Io gli ho detto che può restare un anno o cinque anni, deve cercare di convincere solo la sua famiglia, io sono pronto ad aiutarlo su tutti i fronti e gli ho detto che possiamo far stare le figlie a Roma e farle studiare in ottimi istuti. Io sarei contento che costruisse a Napoli una new Liverpool, lui mi ha risposto che sabato ci rincontreremo e ne parleremo approfonditamente". 

SUL RINNOVO DI MAGGIO - "Vi posso annunciare che Maggio ha rinnovato per alti tre anni, ho grande rispetto per quello che ci ha dato in questi anni. E' un grande professionista. Se Benitez resta sarò l'uomo più felice del mondo, se invece non resterà avremo un allenatore altrettanto bravo che ci farà felici".