Commenta per primo
Prima di Napoli-Siena, parla il presidente azzurro Aurelio De Laurentiis, le cui parole su Walter Mazzarri sanno di commiato: "Grazie, grazie, grazie, grazie. Oggi è la festa della mamma e noi tutti sappiamo che il Napoli è la mamma di tutti noi tifosi. Devo ringraziare la Curva A, la Curva B, i distinti, la Posilipo, la Nisida, i bambini delle scuole e dare un abbraccio ai disabili che vengono in questo stadio. Ringrazio inoltre il nostro allenatore Mazzarri che in questo quattro anni ci ha fatto godere moltissimo con tutto il suo staff. Ringrazio tutto lo staff del Napoli, ma ringrazio anche quelli che non possono seguirci dallo stadio e che da casa sono numerosissimi: cinque milioni in Italia e sette nel mondo". 
 
"Avevo promesso di fare una squadra forte nei primi dieci anni e siamo in vantaggio di un anno - aggiunge De Laurentiis -. Grazie a voi tifosi siamo fortissimi, perché avete dimostrato di essere moderni e proiettati al futuro e di non essere legati al becerume che c'è in giro. Il Bayer, che è una società molto forte, ha studiato voi tifosi del Napoli e il vostro modo di venire allo stadio: siete un esempio per il mondo. Il 30 di luglio saremo qui per salutare Lavezzi, che giocherà qui in amichevole col suo PSG. Poi a Londra parteciperemo a un quadrangolare con Arsenal, che ci ha invitato, con Porto e Galatasaray. Chiudiamo un'annata straordinaria con la seconda migliore media punti nella storia e se vincessimo le prossime due gare faremo un record. E abbiamo fatto tutto ciò rispettando il fair-play finanziario. Siamo il migliore attacco di A, la seconda miglior difesa e il capocannoniere. Abbiamo fatto una stagione fantastica, ma non vogliamo fermarci qui: vogliamo affrontare la Champions senza paura perché io come voi voglio vincere".