408
Un percorso di crescita normale, per un difensore che a 20 anni si trova catapultato in una nuova realtà, lontano da casa sua, dove è maturato come uomo e come giocatore. Dopo le difficoltà iniziali, Matthijs de Ligt si è preso la Juventus: cammino tra alti e passi a inizio stagione, con qualche svarione di troppo, consapevolezza e applicazione nel prosieguo. E anche nei momenti più duri, vedi il ko di Lione all’andata degli ottavi di finale di Champions, è stato uno dei migliori. 

IL VALORE AUMENTA - Pagato 75 milioni di euro, il giocatore, per il quale si temeva un flop dopo le primissime giornate, sta dimostrato di cosa è capace. E, come scrive Tuttosport, il valore del cartellino non è sicuramente sceso, anzi, è cresciuto, con un giocatore che prima è entrato in punta di piedi nel mondo bianconeri, e ora lotta, là dietro, insieme a Bonucci. A differenza di altri che brillarono in Europa per poi faticare in nuove realtà, vedi Tolisso al Bayern e Ndombele al Tottenham, De Ligt continua a crescere. E non ha intenzione di fermarsi.