29
E' tornato questa settimana ad allenarsi agli ordini di Simone Inzaghi ma, tra Euro 2020 e la preparazione con l'Inter, Stefan De Vrij, da sempre amante di musica e pianoforte, ha avuto modo di portare a compimento il suo primo progetto discografico. Il difensore olandese è infatti la guest star di Hey Brother, nuovo singolo dei Keemosabe, band italiana che ha già portato i propri suoni pop, rock e groove in giro per i maggiori festival europei, passando per Abbey Road e per X-Factor. 

"Un amico comune mi ha parlato di questo progetto - racconta De Vrij - e, da grande appassionato di musica, ho accettato subito la collaborazione con i Keemosabe. Il brano mi è piaciuto da subito, è stata una bellissima esperienza, inaspettata: da autodidatta, sono molto orgoglioso di averne preso parte". 
Il difensore nerazzurro ha poi parlato della difficoltà nello stare sotto i riflettori, una volta tolte le scarpe con i tacchetti e indossati i panni del pianista: "Non sono mai stato così nervoso e agitato come quando mi sono esibito sul palco, la mia passione per il rock ha fatto sì che ci fosse subito un grande feeling tra di noi e so che il singolo sta andando benissimo. Tra pochi giorni sarà possibile vedere anche il video, così il progetto sarà completo". 
A raccontare il De Vrij musicista sono invece proprio i Keemosabe: "Di lui ci ha colpito subito l'attitudine e l'incredibile cultura musicale. Abbiamo scoperto di essere fan delle stesse band, su tutti Tame Impala, Arctic Monkeys e Django Django. Gli abbiamo proposto di scrivere insieme un brano che parlasse di fratellanza, lui ha accettato subito e dopo pochi giorni eravamo già in studio. Era la sua prima sessione di registrazione, ma sembrava già un musicista navigato". Come al centro della miglior difesa della Serie A, nella squadra campione d'Italia.