Roberto De Zerbi parla in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato contro la Juventus: ​"Scansuolo? Quando ero piccolo, la gente andava nei bar e ognuno riversava lì i propri problemi, ora invece avviene sui social network. Solo che nei bar almeno ci si metteva la faccia. Se la Juve ha vinto tutti questi scudetti, significa che non ha vinto soltanto le partite contro il Sassuolo. Non ho alcun dubbio su questa società e, per quanto riguarda me, l'anno scorso col Benevento non abbiamo regalato niente a nessuno da retrocessi. Queste voci danno fastidio, ma ce le dobbiamo far scivolare addosso. Ronaldo? ​E' uno dei primissimi a livello mondiale, ma la Juve non è solo lui. Ridurre questa squadra solo a CR7 è sbagliato. E' la squadra più forte tecnicamente ma anche come mentalità, perché la Juve non prende sotto gamba nessuno. Sarà una partita di sofferenza, non si può comandare il gioco a Torino per 90', ma la voglia di giocarcela deve essere una condizione imprescindibile."