5
Chi ben comincia è a metà dell'opera, si dice. Chi ben comincia... ben comincia direbbe Paolo Bitta. E sto con lui, questa volta. Perché nel calcio la strada è dura, piena di ostacoli, buche, distrazioni. E un gol all'esordio accende sì le luci della ribalta su di te, ma non ti porta direttamente a metà strada. Sono tanti, troppi, quelli che hanno segnato subito dopo il loro ingresso in campo, al primo pallone toccato, salvo poi scomparire nel dimenticatoio. Un gol all'inizio del tuo cammino da calciatore crea aspettative, porta pressioni, responsabilità, controindicazioni. 

Ieri ha fatto il suo debutto nel Real Madrid il giovane Rodrygo, classe 2001 strappato al Santos e portato in Spagna. Ci ha messo 93 secondi a segnare il suo primo gol per le Merengues, al Bernabeu. Gol d'autore, di qualità, di quelli che "sei un predestinato". E partendo da qui, la Classifica di CM di questa settimana è dedicata ai 10 debutti da sogno. 

Ci sono debutti e debutti: quelli assoluti, come Paloschi, come Scholes, come Pato all'Internacional di Porto Alegre; ci sono debutti in nazionale (vero Kane?); ci sono debutti in un altro calcio, come Rodrygo. O come Adriano. Vi ricordate dov'eravate una notte d'estate quando a Madrid (sì, sempre il Bernabeu), un giovane brasiliano scaraventava un invisibile pallone sotto l'incrocio della porta di Casillas? Io sì. E me lo ricorderò per sempre. Perché un gol all'esordio non sempre ti porterà a una carriera luminosa, ma resterà nella memoria per sempre. 
@AngeTaglieri88