59
La Lega Serie A, come più volte dichiarato dall'ad Luigi De Siervo, continua a battersi nella lotta alla pirateria. Non solo le menti, ora anche i fruitori del servizio finiscono nei guai. La Guardia di Finanzia, infatti, rende noto di aver denunciato 223 persone per aver utilizzato abbonamenti 'non ufficiali', che si sono garantiti la possibilità di assistere a eventi sportivi, ma anche film e altri contenuti a pagamento.

SANZIONI - I 223, ora, dovranno rispondere al reato di ricettazione: qualora venissero condannati, verrebbero privati degli strumenti utilizzati per fruire del servizio. PC, tablet, smartphone e tv, dunque, verranno confiscati. Rischiano, inoltre, multe fino a 25 mila euro e un periodo di reclusione fino a otto anni