18
Un futuro da decidere, l'opzione Italia da considerare. Memphis Depay, per il momento, non lascerà il Lione, per capire cosa succederà bisognerà attendere ancora un po'. Il talento olandese, in scadenza nel 2021, ha detto no a tutte le proposte di rinnovo del presidente Aulas, vuole il Barcellona ma la situazione di grande incertezza che regna in Catalogna, in attesa delle prossime elezioni del 24 gennaio, ha messo in stand by il prossimo step della sua carriera. L'ex Manchester United voleva il blaugrana già a gennaio, potrebbe essere accontentato solo a giugno, ma la Spagna non è detto che sia la sua prossima destinazione. 
 
 

JUVE - Molto dipenderà, infatti, da chi sarà il nuovo presidente del Barcellona, che potrebbe decidere di cambiare la guida tecnica, Rambo Koeman, primo sponsor di Depay. Per questo motivo attenzione alle sorprese: sul ragazzo cresciuto nel Psv, 27 anni il prossimo 13 febbraio, ci sono anche Paris Saint-Germain e Juventus, che ha provato a prenderlo nelle scorse settimane, offrendo Bernardeschi come contropartita. La proposta è stata rispedita al mittente, ma il fatto che sia un free agent a fine stagione tiene la Juve ancora in corsa.

INDIZIO - Dalla lista delle opzioni non bisogna escludere un clamoroso dietrofront e quindi la firma sul rinnovo con l'OL, magari con clausola d'uscita che possa permettere al club di non perderlo gratis. La decisione finale potrebbe arrivare prima del previsto: Depay ha postato su twitter (ritwittato dal Lione) un disegno enigmatico, il suo profilo con le maglie di Sparta Rotterdam, Psv, Man United e Lione e il commento "trust the process... (fidati del processo di crescita)" con la clessidra. E' tempo di scelte?