11
L'inizio di una nuova era. Dopo quattro stagioni, impreziosite da 63 gol in 138 presenze, Memphis Depay è pronto a una nuova avventura. L'olandese lascerà il Lione, come ribadito a L'Equipe: "Quando sono arrivato qui avevo solo 23 anni: sono cambiato e cresciuto, qui sono diventato un uomo. Ho molti ricordi, questa è casa mia. Pensare che domenica sarà la mia ultima partita qui mi rattrista, ma la mia famiglia e i miei amici saranno sempre con me".

SUL FUTURO - "Dovrò dimostrare ai tre o quattro più grandi club europei che posso fare lo stesso con loro. Questo è il mio obiettivo. Voglio andare in uno dei primi due o tre club dei cinque grandi campionati. Dove sarà, non lo so ancora, non è ancora chiaro, ma questo è il mio obiettivo. E se le persone non mi considerano in quel livello, c'è un problema: so che posso farne parte e lo mostro anche in nazionale". 

L'ADDIO AI PROCURATORI - "Sì, ho deciso di affidarmi a mia mamma. Voglio avere il controllo, sapere cosa firmo. So quello che valgo. E anche questo è un nuovo capitolo. Non ho più un agente, ma ovviamente avrò intorno a me persone di cui mi fido, avvocati in particolare".

SUL PROSSIMO CLUB - "Voglio mostrare le mie qualità nel più grande club possibile, nel più grande campionato possibile. Sono pronto a fare un passo. Barcellona? So del loro interesse, ma ci sono anche altri club".