Commenta per primo

Due tifosi giallorossi sono stati aggrediti, uno dei quali accoltellato, nei pressi dello stadio Olimpico. Uno è stato colpito da un pugno, mentre l'altro è stato ferito con un coltello ad un gluteo. Entrambi sono stati soccorsi e non sono in gravi condizioni. Poco prima un gruppo di laziali aveva lanciato una molotov contro le forze dell'ordine. 

TENSIONE - Tensioni e cariche di alleggerimento davanti allo stadio Olimpico di Roma, a poche ore dall'inizio del derby Lazio-Roma. Nei pressi di via Antonino da San Giuliano un gruppo di ultras della Lazio ha tentato di raggiungere i supporter romanisti verso Ponte Duce D'Aosta, ma ha trovato uno sbarramento dele forze dell'ordine, contro il quale c'è stato un lancio di oggetti, tra cui una molotov che si è incendiata una volta caduta in terra. La situazione è ora tornata alla calma. Durante i momenti di tensione e la carica di alleggerimento nei confronti del gruppo di ultras laziali che tentava di forzare il cordone per raggiungere Ponte Duce D'Aosta, un gruppo di romanisti (non laziali, come appreso in precedenza) ha lanciato la molotov. Tra gli oggetti lanciati da entrambi gruppi all'esterno dello stadio Olimpico, anche grossi petardi e bottiglie.
 
(Corriere dello Sport)
 
Due tifosi giallorossi sono stati aggrediti, uno dei quali accoltellato, nei pressi dello stadio Olimpico. Uno è stato colpito da un pugno, mentre l'altro è stato ferito con un coltello ad un gluteo. Entrambi sono stati soccorsi e non sono in gravi condizioni. Poco prima un gruppo di laziali aveva lanciato una molotov contro le forze dell'ordine.
 
MOLOTOV- Tensioni e cariche di alleggerimento davanti allo stadio Olimpico di Roma, a poche ore dall'inizio del derby Lazio-Roma. Nei pressi di via Antonino da San Giuliano un gruppo di ultrà della Lazio ha tentato di raggiungere i supporter romanisti verso Ponte Duca D'Aosta, ma ha trovato uno sbarramento delle forze dell'ordine, contro il quale c'è stato un lancio di oggetti, tra cui una molotov che si è incendiata una volta caduta in terra. La situazione poi è tornata alla calma. Ma la massima allerta delle forze di sicurezza è in corso fin da sabato, con migliaia di agenti non solo allo stadio Olimpico ma anche nelle stazioni e nelle zone a rischio. 
 
(Corriere.it)