71
L'imbarazzo della scelta in difesa, per Andrea Pirlo, è durato qualche giorno o poco più. Poi sono tornati gli infortuni a incidere nella definizione della coppia di centrali. Ora sono Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini a essersi fermati, per qualche partita toccherà quindi di nuovo alla coppia del futuro: Matthijs De Ligt e Merih Demiral. Alle loro spalle, anche considerando l'infortunio di Juan Cuadrado che impone a Danilo il ruolo di terzino destro sempre e comunque, il solo Radu Dragusin. C'è in ogni caso grande fiducia attorno al centrale rumeno classe 2002, già lanciato da Pirlo in prima squadra e determinato a farsi trovare pronto nel caso in cui ce ne fosse bisogno tra Crotone, Verona e Spezia, vale a dire il tris di gare che la Juve dovrà affrontare prima del rientro di almeno uno tra Bonucci e Chiellini. In tutto questo dovrebbe pure concludersi la questione legata al suo rinnovo di contratto.
FUMATA BIANCA – Sembrava potesse essere una formalità o poco più, poi quando la trattativa era arrivata alle ultime curve ecco che sono spuntate delle complicazioni. In parte legate al forcing di Lipsia, manche di Newcastle e Crystal Palace, club che fiutavano l'affare a costo zero. In parte figlie della volontà di Dragusin e il suo entourage di impostare un percorso chiaro e fatto di un inserimento nemmeno troppo graduale in prima squadra, senza passare da prestiti e senza restare a lungo in serie C. L'accordo finale è stato comunque solo rimandato, nonostante le insidie esterne in casa Juve è sempre rimasta alta la fiducia per arrivare al rinnovo di contratto e nei prossimi giorni dovrebbe arrivare la fatidica firma con relativi annunci.