9

C'e ma non si vede. Il mercato è silenzioso, sonnecchia, sembra in letargo. Si puntano giocatori in scadenza (Rabiot, Suso), c'è spazio per svincolati in cerca di nuove maglie (Donadel, Hugo Almeida, Portanova), si prenotano viaggi in cerca di occasioni. 

Come quello di Sogliano a Montecarlo per la Champions a caccia di un nuovo Obbadi nel Monaco o di un'idea intrigante nel Bayer (il coreano Son, ma costa troppo). Ci sono poi rinnovi in bilico, è il momento del bivio: Neto a Firenze, per esempio, con il contratto in scadenza a giugno e l'ombra di Tatarusanu. I sondaggi per prenderlo a zero sono già partiti, la Fiorentina batta un colpo se ci crede ancora davvero. 

E poi qualche prima telefonata per gennaio, li chiamano giocatori monitorati. Dopo aver provato per Bonaventura, l'Inter infatti mantiene fluidi i contatti con l'Atalanta per Baselli, già obiettivo estivo non concretizzato. Se parte Kuzmanovic, il sostituto può avere il suo identikit: giovane, bravo, di prospettiva. Uno che ci sarà, ma ancora non si vede (in campo) abbastanza. 

Gianluca Di Marzio (giornalista Sky Sport)
 

COMMENTA L'ALERT E FAI UNA DOMANDA! GIANLUCA DI MARZIO RISPONDERA' ALLE PIU' INTERESSANTI! #DIMARZIOALERT