18
L'hanno paparazzato spesso nelle ultime settimane. Sempre di più in Italia. "Ho visto Lamela, ecco la foto: ma torna in serie A?", uno dei tanti tweet che ho ricevuto. Da Perugia, dove è stato segnalato per un week end romantico con la compagna. O da Roma, dove lo vedono una volta al mese per un passaggio dallo staff medico della sua ex società, di cui si fida moltissimo. Erik, nostalgia canaglia. Eppure il mercato può attendere. Perché i segnali che arrivano dal Tottenham sono al momento gli stessi che riportammo a gennaio: no al prestito. Si rassegnino le italiane che speravano in un'operazione temporanea. Chi vuole Lamela, si presenti alla cassa con un'offerta da 20/25 milioni. Questo il messaggio che filtra da chi è vicino alle vicende dell'argentino in Inghilterra. Pochettino, poi, il nuovo allenatore degli Spurs, predilige un gioco offensivo e potrebbe anche decidere di puntarci davvero, sperando in una stagione senza contrattempi fisici. Per adesso quindi niente Mazzarri o Benitez per l'Erik twittato dall'Italia. Nemmeno un ritorno da Garcia o una pazza idea per Conte. Ma tutto ha un prezzo, anche Lamela. Prego allora, s'accomodi chi ha intenzione davvero di coglierla.

Gianluca Di Marzio (giornalista Sky Sport)
 

COMMENTA L'ALERT E FAI UNA DOMANDA! GIANLUCA DI MARZIO RISPONDERA' ALLE PIU' INTERESSANTI! #DIMARZIOALERT