71
Tra 5 giorni scadrà il bando delle offerte tv per la Serie A, ma domani è attesa la fumata bianca definitiva. L'Assemblea della Lega Serie A, infatti, salvo sorprese, assegnerà a Dazn e Tim i diritti per le 10 partite a settimana del campionato italiano. Con Sky che, però, avrà il pacchetto B, vale a dire 3 partite in co-esclusiva (non come vale ora per Dazn, che invece ne ha avute 3 in esclusiva assoluta): questa è la condizione per arrivare all'accordo tra le parti opposte.

Per il sì a Dazn servono 14 voti: i favorevoli, per ora, sono 11, Juventus, Napoli, Inter, Lazio, Milan, Atalanta, Verona, Fiorentina, Parma, Udinese e Torino. Con Bologna e Roma pronte a votare sì (ma come condizione necessaria serve il pacchetto B a Sky), si arriva a 13, al che ne mancherebbe soltanto uno, che può uscire tra Cagliari, Spezia e Benevento. Dazn, quindi, verso la vittoria, con Sky che si accontenterà delle 3 partite settimanali. Nel frattempo, la Lega Serie A ha alzato la voce con Sky, dopo l'annuncio dell'emittente satellitare con cui dava la disponibilità a mantenere un’offerta almeno a pari condizioni anche in caso di nuovo bando: "Vi ricordiamo l’obbligo di buona fede e il dovere di astenersi da qualunque comportamento che possa turbare la procedura di gara".