45
Una nuova assemblea di Lega. Un'assemblea che rischia, ancora una volta, di finire con un niente di fatto. I 20 club di Serie A si ritrovano oggi in videoconferenza: all'ordine del giorno c'è l'assegnazione del pacchetto 2 che prevede la trasmissione di tre partite in co-esclusiva con Dazn. A forte rischio l'offerta di Sky, che ha messo sul piatto 85 milioni per la prima stagione, 87,5 per la seconda e 90 per la terza. La proposta, però, scade alla mezzanotte di oggi: decisive saranno le mosse della tv di Santa Giulia nella giornata odierna. Come riporta il Corriere dello Sport, infatti, nella precedente assemblea i club hanno stabilito di non prendere in considerazione l'offerta di Sky qualora la pay-tv non rinunciasse al ricorso contro l'assegnazione dei diritti a Dazn. In caso di mancato passo indietro di Sky verso la battaglia legale, si andrà verso una nuova non-assegnazione.

GLI SCENARI - A quel punto, si aprirebbero diversi scenari. La Lega potrebbe riformulare il bando (serve l'ok di 12 club) per il pacchetto 2, con l'ipotesi di trasmettere in chiaro la gara del lunedì sera. Una soluzione che verrebbe accolta con entusiasmo da Mediaset, che si era detta interessata solo qualora avesse potuto usufruire dell'opzione "in chiaro". L'alternativa è la modifica del pacchetto 2 con l'inserimento di highlights delle altre sette partite così da permettere a Sky la realizzazione di trasmissioni di approfondimento.