Commenta per primo

 

Calciomercato.com ha chiesto all’agente Fifa Jean-Christophe Cataliotti, titolare dei corsi per aspiranti agenti Fifa e osservatori organizzati da www.footballworkshop.it (per maggiori info: avvcataliotti@libero.it), come si diventa agenti fifa.

Per diventare agenti dei calciatore occorre superare un esame?

Sì, è necessario superare la prova d’idoneità per il rilascio della relativa licenza. L’esame in Italia si sostiene a Roma ed è organizzato dalla FIGC.

Come ci si iscrive?

Generalmente l’iscrizione si perfeziona inviando alla Commissione Agenti apposita domanda, da redigere secondo le modalità indicate nel bando d’esame, che viene pubblicato sul sito della Federazione italiana gioco calcio (www.figc.it).

Quando ci sarà il prossimo esame?

E’ atteso per il 29 marzo.

Tutti possono partecipare?

Possono partecipare tutti i cittadini italiani o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea che siano residenti in Italia; l’esame è aperto anche ai cittadini non comunitari legalmente e ininterrottamente residenti in Italia da almeno 2 anni.

Occorre essere laureati per sostenere la prova d’idoneità?

No. E’ sufficiente essere in possesso del diploma di scuola media superiore o titolo di studio equipollente secondo la normativa vigente.

In che cosa consiste la prova d’idoneità?

La prova d’esame consiste in 20 domande a risposta chiusa, 15 sui regolamenti internazionali e 5 sulle norme FIGC.

Chi elabora le domande?

Ciascuna Federazione elabora le domande sulle materie nazionali, mentre la FIFA sceglie le domande su questioni relative al proprio statuto e ai propri regolamenti.

Qual è il punteggio minimo richiesto per superare l’esame?

Posta la premessa che ad ogni risposta corretta viene attribuito un solo punto, solo prima dell’inizio della prova i candidati vengono informati sul punteggio minimo che occorre raggiungere per superare l’esame (nelle ultime sessioni d’esame il punteggio minimo è stato pari a 14).

Superato l’esame che succede?

Entro 6 mesi dalla data in cui è stato superato l’esame il candidato risultato idoneo dovrà provvedere all’iscrizione al registro degli Agenti autorizzati dalla FIGC, pena la decadenza dell’idoneità e obbligo di ripetizione dell’esame.

Lei organizza un corso a Reggio Emilia. Perché scegliere il vostro corso?

Il corso di Reggio Emilia adotta un sistema didattico molto pratico; alle lezioni teoriche, infatti, seguono vere e proprie simulazioni d'esame "inventate" dai docenti e le cui soluzioni vengono direttamente analizzate e spiegate in aula. Molta attenzione viene prestata ai temi riguardanti i trasferimenti internazionali dei calciatori, come i calcoli sull'indennità di formazione e il meccanismo di solidarietà; sono questi i quesiti più complessi da risolvere in sede d'esame, i c.d. casi di specie redatti direttamente dalla FIFA.