Gigio Donnarumma da una parte, Salvatore Sirigu dall'altra: Milan-Torino sarà anche la sfida nella sfida tra i due migliori portieri italiani, due certezze della nazionale di Roberto Mancini. Il numero 99 rossonero e il numero 39 granata avranno il compito di cercare di frenare l'impeto e la voglia di gol di Andrea Belotti e Gonzalo Higuain, cercheranno di non farsi sorprendere dalla tecnica di Iago Falque e di Suso ma anche dalle conclusioni dalla distanza di Daniele Baselli e di Franck Kessié. 

RIVALI IN AZZURRO - Da quando la ventennale esperienza di Gigi Buffon tra i pali dell'Italia si è conclusa, si è aperto il dibattito su chi dovesse essere il suo erede in Azzurro e in casa granata il tecnico Walter Mazzarri e il presidente Urbano Cairo hanno sempre sostenuto la candidatura di Salvatore Sirigu, ritenuto al momento più pronto rispetto al giovane collega. Ma Roberto Mancini sembra non pensarla nello stesso modo e finora ha quasi sempre schierato preferito affidarsi a Gigio Donnarumma, senza per questo ignorare del tutto le qualità del portiere del Torino che, come si è visto anche nell'ultima partita giocata dagli Azzurri, quella contro gli Stati Uniti, è un guardiano affidabile della porta. 
IN PARITA' L'ULTIMA SFIDA - Lo scorso anno a San Siro entrambi riuscirono a mantenere inviolate le proprie porte e Milan-Torino terminò con uno 0-0 che costò la panchina a Vincenzo Montella: in quell'incontro Salvatore Sirigu fu più volte decisivo con le sue parate, guadagnandosi il titolo di migliore in campo ma, nel finale, Gigio Donnarumma non fu da meno con una doppia respinta su Andrea Belotti e Iago Falque. Chissà domani sera chi vincerà la loro sfida nella sfida, quel che è certo è che tra gli spettatori interessati al loro duello ci sarà proprio Roberto Mancini.